Il tutor è una persona che ospitato presso una famiglia dedica qualche ora al giorno per insegnare  la propria lingua madre  in cambio di vitto, alloggio e un piccolo pocket money settimanale (40/50 euro per 15/20 ore  la settimana).

Qualsiasi famiglia referenziata può ospitare un tutor  purché abbia una camera da  dedicargli.
La famiglia tipo che ospita un tutor generalmente vive in una grande città  o in  aree di grande interesse turistico e ha il wi-fi in casa. Il tutor generalmente è  tra i 18 e i 39 anni e dà la disponibilità a stare presso la famiglia per un periodo di minimo un mese e massimo tre, alcune rare eccezioni lo portano a stare fino a  sei o nove mesi , salvo problemi di visto.


Il tutor è una persona che ha concluso  il suo  percorso scolastico  di almeno 12 anni, ma capita anche che siano candidati professori in pensione  oppure ragazzi universitari durante  la pausa estiva.
Il tutor spesso non ha esperienza coi bambini dunque lo sconsigliamo a quelle famiglie con bambini sotto  gli otto anni in quanto il tutor non si prende la responsabilità del bambino.


Il tutor può aiutare il ragazzo nei compiti, accompagnarlo a scuola, giocare con lui come parte del processo di apprendimento, ma il bambino deve essere  indipendente e minimamente responsabile di se stesso.
Pochi e leggeri lavori domestici gli vengono richiesti come caricare e scaricare la lavastoviglie, fare una lavatrice, preparare una merenda e tenere pulita e ordinata  la propria  stanza.
Il tutor dovrà  avere dalla famiglia una camera tutta per sè, il bagno a seconda della disponibilità, due giorni alla settimana completamente liberi,  di cui almeno due  weekends e i pasti in casa per la durata del suo soggiorno.
Per fare questa esperienza  ci vuole gran volontà di adattamento, responsabilità di se stessi, capacità organizzativa, iniziativa  e voglia di mettersi in discussione.

 apply nowcontact us

 

Agenzia per la ricerca e la selezione
di ragazze alla pari e famiglie ospitanti